S.M.I.P.I.

SocietÓ Medica Italiana di Psicoterapia e Ipnosi

RIVISTA MEDICA ITALIANA DI PSICOTERAPIA ED IPNOSI

ANNO SECONDO - Numero 2 - Dicembre 1990

Istruzioni per gli autori - Abbonamenti - Richiesta copie lavori

Direttore Responsabile - Flavia Ciacci Direttore Scientifico - Riccardo Arone di Bertolino Comitato di Redazione - Bruno Agnetti (Parma) - Marta Corsilia Murawski (San Jose', California, USA) - Nino Giangregorio (Terlizzi, Bari) - Alberto Petrignani (Bologna) - Maria Terni (Firenze) - Giovanni Vallania (Bologna) Consulenza giuridica - Vincenzo Tardino (Bologna) Consulenza per le elaborazioni Statistiche - Gianni Luigi Bragadin (Bologna) Segretaria di Redazione - Elisabetta Zauli (Padova) Proprieta' della Testata :Societa' Medica Italiana di Psicoterapia ed Ipnosi, Via Porrettana 466, 40033 Casalecchio di Reno (BO), tel. 051/573046. Autorizzazione del Tribunale Civile di Bologna n.5712 del 17/3/1989. Periodicita' semestrale.

INDICE DEI RIASSUNTI

ABSTRACTS INDEX

1

Medicina psicosomatica. Le nevrosi esistono ancora?

Psychosomatic medicine. Do "neurosis" still exist?

N.Giangregorio

2

Il medico e il colloquio terapeutico

The physician and the therapeutic dialogue. (Some aspects of physician-therapist/patient relationship).

R. Del Giudice

3

Alimentazione e psiche: aspetti psicosomatici.

Felding and psyche.

N.Giangregorio

4

Postura e psiche.

Importanza della psicoterapia di sostegno nella cura della disfunzione stomatognatica.

Posture and psyche: the important role played by supportive psychotherapy in treatment of stomatognathic disorders.

S.Rimondini, M.Mingarelli, G.Tinarelli

5

Il portacenere rovesciato ovvero nessuno Ŕ perfetto.

The overturned ashtray, i.e nobody is perfect.

V.Amendolagine

6

Approcci strategici in psicoterapia.

Strategic approaches in psychotherapy.

V. Amendolagine

7

Una "strana febbre".

Psicoterapia ed ipnosi nella cura e guarigione di una forma di iperpiressia da n.d.d. in adolescente.

"An unusual temperature" psychotherapy and hypnosis in treatment and recovery from a form of hyperthermia due to n.d.d. in an adolescent patient.

N. Menghi

8

Perizia legale ipnologica.

Legal survey of some thefts committed through hypnosis.

R. Arone di Bertolino

ATTI DEL CONVEGNO

ModalitÓ di intervento psicologico in anestesia e rianimazione

(terapia intensiva, terapia del dolore, cure palliative)

9

Approccio al paziente con dolore idiopatico cronico: inquadramento psicodiagnostico.

Psychiatric approach to a patient with idiopathic chronic pain.

S. Battaglini, L. Cecchini

10

Analgesia ostetrica mediante tecnica ipnotica

Analgesia with hypnosis in the preparation for parturition.

T. Benedetti

11

Analgesia e riabilitazione in pazienti mastectomizzate.

Analgesia and rehabilitation in patients undergoing mastectomy.

M. Barbieri, M. Catenacci

12

Istruzioni di rilassamento associate all'induzione di anestesia.

Relaxment instructions associated with the anesthesia induction.

G.Altimari, S.Bonarelli, S.Stanzani, C.Festa, D.Vissicchio

13

Punti di contatto tra ipnosi e anestesia generale.

Contact points between hypnosis and general anesthesia.

M. Antonioni, B. Agnetti, C.Cantoni

14

Sorgenti di stress e burn-out negli anestesisti-rianimatori.

RealtÓ e prospettive. Prevenzione. Revisione bibliografica.

Causes of stress and burn-out in anesthetists- reanimators. reality and prospects. prevention. bibliographic review.

M. Antonioni, O. Pino, B. Agnetti

15

Ricordi e riflessi condizionati in anestesia generale

Memories and conditioned reflexes in general anesthesia.

A. Pacciolla

16

Cosa sanno, cosa pensano, cosa desiderano i familiari dei pazienti ricoverati in rianimazione.

The relatives of patients recovered in clinical care department: what they know, think, and hope for.

R. Zoppellari e Coll.

17

Sostegno medico-psicologico al malato tumorale.

Medical psychological support to the cancer patient.

G. Rossi, E. Monti, G. Tarozzi

18

Effetto psicologico della pompa PCA peridurale nella terapia del dolore post-operatorio.

Psychological effect of the pca peridural pump on the therapy of post-operative pain.

A. De Cristofaro e Coll.

19

Il bambino e il dolore.

Child and pain.

M. Terni

20

I disturbi del sonno nei pazienti ricoverati in rianimazione.

Sleep disturbances in intensive care unit patients. A preliminary report.

S. Bardellini

RIASSUNTI

ABSTRACTS

N. Giangregorio

MEDICINA PSICOSOMATICA

Le "nevrosi" esistono ancora?

Parole chiave: nevrosi, psicosomatizzazioni, evoluzione, cultura.

RIASSUNTO

L'Autore, in un'attenta disamina dell'evoluzione culturale ed educativa della societÓ moderna in rapporto alla situazione in essere ai primordi della psicologia, raggiunge la conclusione che molti modelli interpretativi, diagnostici e quindi operativi, tratti dallo studio di quadri psicopatologici scaturiti in contesti socioculturali oggi inesistenti, non sono pi¨ applicabili nella comprensione e nel trattamento della psicopatologia e della medicina psicosomatica odierna.

PSYCHOSOMATIC MEDICINE

Do "neurosis" still exist?

KEYWORDS: neurosis, psychosomatizations, evolution, culture.

SUMMARY

After a careful analysis comparing cultural and educational evolution of modern society, and the situation existing at the dawn of psychology, the Author comes to the conclusion that many of interpretative, diagnostic and, as a result, operative patterns resulting from the study of psychopathologic clinical picture originated in social and cultural enviroments no more existing nowdays, aren't applicable any longer in order to understand and treat psychopathology and current psychosomatic medicine.

L'Autore

Dr. Nino Giangregorio

Medico e Psicosomatista, Dottore in Psicologia, Pedagogia e Filosofia

Via Nicola Quercia 44 70038 TERLIZZI (BA)

R. Del Giudice

IL MEDICO E IL COLLOQUIO TERAPEUTICO

(Aspetti della relazione medico generale-terapeuta/paziente)

Parole chiave: relazione terapeutica, iter diagnostico, medicina globale, comunicazione.

RIASSUNTO

L'Autore si sofferma a considerare le interazioni che si sviluppano a pi¨ livelli nella relazione medico generale- terapeuta/paziente attraverso una visuale etnologica, psicologica e di comunicazione. Le riflessioni su tale rapporto seguono l'iter diagnostico tradizionale: anamnesi, esame obiettivo, sussidi diagnostici, piano terapeutico, ma si allargano poi ai processi mentali del terapeuta sottolineando la necessitÓ di un approccio antropologico e sociale, oltrech‚ strettamente scientifico, al malato.

THE PHYSICIAN AND THE THERAPEUTIC DIALOGUE

(Some aspects of physician-therapist/patient relationship)

KEYWORDS: therapeutic relationship, diagnostic course, general medicine, communication)

SUMMARY

The Author,adopting an ethnologic,psychologic and communicative point of view, reflects upon interactions occuring on various levels in physician-therapist /patient relationship. Considerations on that relationship follow traditional diagnostic course: anamnesis,clinical examination, diagnostic aids, therapeutic plan; than they extend to mental processes of therapist showing how necessary is to adopt towards patient not only a strictly scientific approach but also an anthropologic, and social one.

L'Autore

Dr. Raffaele Del Giudice

medico

Via Carducci 22/c 70031 ANDRIA (BA) tel.0883.23812-24472

N. Giangregorio

ALIMENTAZIONE E PSICHE: ASPETTI PSICOSOMATICI<p> Parole chiave: emotivitÓ, alimentazione psichica, alimentazione biologica.

L'Autore illustra la corrispondenza tra alimentazione e psiche. Chiariti i concetti relativi al linguaggio simbolico del cibo e del suo valore biologico o nutritivo, l'Autore sottolinea la frequenza e l'importanza della patologie gastro-intestinali provocate da conflitti psichici. Con ci˛ si vuole dire che molte di queste manifestazioni hanno la loro spiegazione nella vita emotiva inconscia della prima infanzia con l'espressione cibo=amore.

FELDING AND PSYCHE

Key words: emotional life, symbolic language of food, nourishing value.

SUMMARY

The author intends to highlight the connection between felding and psyche. He underlines the frequency and the importance of the gastro- intestinal rashes provoked by psychic conflicts after having explained the concepts related to the symbolic language of food and of its nourishing value. In short, it is meant that all these pathologies have their explanation in the unconscions emotional life of the early infancy with the equation food=love.

L'Autore

Dr. Nino Giangregorio

Medico, Psicosomatista, Dottore in Psicologia, Pedagogia e Filosofia, Primario Odontoiatria e Stomatologia, Specialista Malattie dell'Apparato Digerente.

Via Nicola Quercia 44 70038 TERLIZZI (BA)

S.Rimondini, M.Mingarelli, G.Tinarelli

POSTURA E PSICHE

IMPORTANZA DELLA PSICOTERAPIA DI SOSTEGNO NELLA CURA DELLA DISFUNZIONE STOMATOGNATICA

Parole chiave: disfunzione stomatognatica, kinesiologia, psicoterapia di sostegno

RIASSUNTO

Attraverso nuove metodiche, e nuovi approcci terapeutici, ad esempio l'uso della kinesiologia applicata all'odontoiatria, si possono risolvere o migliorare casi clinici complessi, quali la disfunzione stomatognatica. I nuovi risultati conseguiti in molti pazienti rimangono per˛ precari se non vengono sostenuti da psicoterapia mirata di sostegno.

POSTURE AND PSYCHE:

THE IMPORTANT ROLE PLAYED BY SUPPORTIVE PSYCHOTHERAPY IN TREATMENT OF STOMATOGNATHIC DISORDERS

KEYWORDS: Stomatognathic Disorders, Kinesiology, Supportive Psychotherapy

SUMMARY

Complicated clinical cases - for example stomatognatic dosorders - can be solved or improved through new methods ,and therapeutic approaches, such as the application of Kinesiology to dentistry. However, new results obtained in treatment of many patients remain uncertain, if not helped by a proper supportive psychotherapy.

Gli Autori

Dr. Stefano Rimondini, SMIPI,

medico, odontoiatra

Via Cracovia 7b 40139 BOLOGNA tel.051.462144

Dr. Guerrino Tinarelli, SMIPI

medico, odontoiatra

Via Nazario Sauro 4 40121 BOLOGNA tel.051.227713-267953

V. Amendolagine

IL PORTACENERE ROVESCIATO OVVERO NESSUNO E' PERFETTO

Parole chiave: ordine, ristrutturazione.

RIASSUNTO

Una paziente affetta da gastropatia funzionale si rivolge alla psicoterapia per risolvere i suoi problemi. L'attenzione del terapeuta Ŕ pi¨ concentrata sul "non detto" che sul "detto". Usando se stesso, come agente di cambiamento, il terapeuta riesce a far vacillare alcune convinzioni che sembrano "patologizzare" la vita quotidiana della paziente.

THE OVERTURNED ASHTRAY,I.E NOBODY IS PERFECT

KEY WORDS: Order, Restructuring.

A patient suffering from functional gastropathy applies to psychotherapy to solve her problems. The therapist pays more attention to what is "unsaid" rather than to the "said". Acting as a factor of changement, the therapist waves some patient's opinions, in particular those making his everyday life pathologic.

L'Autore

Dr. Vincenzo Amendolagine

Medico - Psicoterapeuta

Via Salamone 59 Terlizzi - Bari.

V. Amendolagine

APPROCCI STRATEGICI IN PSICOTERAPIA

Parole chiave: Strategia, prescrizione, cambiamento.

RIASSUNTO

L'autore presenta quattro interventi strategici. Si va dall'ordalia alla prescrizione del sintomo, dal paradosso all'ironia, finalizzando il tutto al cambiamento di prospettiva nella lettura della realtÓ.

STRATEGIC APPROACHES IN PSYCHOTHERAPY

KEYWORDS: strategy, prescription, changement

SUMMARY

The author describes four strategic aproaches: from ordeal to symptom prescription, from paradox to irony, the whole paving the way to a perspective changement in reality interpretation.

L'Autore:

Dr. Vincenzo Amendolagine, SMIPI,

Medico Psicoterapeuta

Via Salamone 59 Terlizzi (BA)

N. Menghi

UNA "STRANA FEBBRE"

Psicoterapia ed ipnosi nella cura e guarigione di una forma di iperpiressia da n.d.d. in adolescente.

Parole chiave: ordalia, rapport, desensibilizzazione, ipnosi.

RIASSUNTO

L'autrice descrive un caso di iperpiressia di origine sconosciuta non rispondente ai trattamenti farmacologici, guarito con un breve trattamento di psicoterapia-ipnosi. Vengono descritte le tecniche di visualizzazione ed in particolare, l'efficacia dell'ORDALIA. Il caso descritto Ŕ infatti un esempio di come la sottrazione conscia alla prescrizione paradossale, imponga la guarigione inconscia del sintomo.

"AN UNUSUAL TEMPERATURE"

PSYCHOTHERAPY AND HYPNOSIS IN TREATMENT AND RECOVERY FROM A FORM OF HYPERTHERMIA DUE TO N.D.D. IN AN ADOLESCENT PATIENT

KEYWORDS: ordeal,relationship, hypnosis, desensibilization.

SUMMARY

The author describes a hyperthermia case - of unknown origin, and not reacting to pharmacological treatments - recovered through a short session of hypnosis - psychotherapy. Visualization techniques are particularly pointed out as well as ordeal's efficacy. The reported case shows how the aware removal of paradoxical prescription involves an unware recovery from symptom.

L'Autrice

Dr.ssa Nadia Menghi, SMIPI,

medico, Spec. Oncologia

Via Vetreto 146 47042 CESENATICO (FO) tel.0547.51338

R. Arone di Bertolino

PERIZIA LEGALE SU ALCUNI CASI DI FURTO CON L'IPNOSI

Parole chiave: ipnosi, tecniche di confusione, tecniche di disseminazione, manipolazione, furto.

RIASSUNTO

L'Autore riporta e commenta il testo di una perizia, da lui redatta su richiesta di un Istituto Bancario, per stabilire la possibile veridicitÓ di alcuni furti avvenuti con l'ipnosi. Analizza, identifica, commenta e discute le metodologie applicate.

LEGAL SURVEY OF SOME THEFTS COMMITTED THROUGH HYPNOSIS

KEYWORDS: hypnosis, confusion techniques, dissemination techniques, plotting, theft.

SUMMARY

The author reports, and comments a text of survey needed by a Bank , and carried out by himself in order to find out possible truthfulness of some thefts committed through hypnosis. He analyses, identifies, comments and discusses applied methods.

L'Autore

Dr. Riccardo Arone di Bertolino, SMIPI,

Via Porrettana 466 Casalecchio di Reno (BO)

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BOLOGNA

ISTITUTO DI PSICHIATRIA "P. OTTONELLO" CLINICA PSICHIATRICA PRIMA

Direttore : Prof. Giuseppe Ferrari

S.Battaglini, L.Cecchini

APPROCCIO PSICHIATRICO AL PAZIENTE CON DOLORE CRONICO IDIOPATICO

Parole chiave: Dolore Cronico Idiopatico, approccio multidisciplinare, psicodiagnostica, approccio differenziato.

RIASSUNTO

Gli autori si pongono il problema dell'inquadramento psichiatrico del Dolore Cronico Idiopatico. Evidenziano le patologie psichiatriche compatibili con tale sintomo utilizzando l'attuale classificazione del DSM-III-R. Propongono una procedura per la diagnosi psichiatrica di inclusione o di esclusione del Dolore Cronico Idiopatico nell'ambito dei quadri psichici compatibili. Rispetto ai pazienti con dolore cronico con diagnosi non definita propongono una procedura multidisciplinare che comporta l'intervento dello psichiatra, in fase precoce, per la definizione del disturbo allo scopo di evitare al paziente inutili procedure diagnostiche invasive, di fornirgli un adeguato trattamento e di non psichiatrizzare pazienti che psichiatrici non sono.

PSYCHIATRIC APPROACH TO A PATIENT WITH IDIOPATHIC CHRONIC PAIN

KEY WORDS: idiopathic chronic pain, multidisciplinary approach, psychodiagnostics, differenzial approach.

SUMMARY

The authors face the problem of psychiatric setting of idiopathic chronic pain. They point out psychiatric pathologies compatible with this symptom, by using current DSM-III-R classification. They suggest, for psychiatric diagnosis, a procedure of either inclusion or exclusion of idiopathic chronic pain within compatible psychic clinical picture. In regard to patients suffering from chronic pain, and with unspecified diagnosis, they suggest a multidisciplinary approach involving, during the early phase, psychiatrist's action to define the patient's disorder, and avoid him useless invasive diagnostic procedures; the Authors propose to submit patients to proper treatment instead of considering psychiatric, those who aren't.

Gli Autori

Dott. Stefano Battaglini, SMIPI, Specializzando in Psichiatria

Dott.ssa Lucia Cecchini, SMIPI, Specialista in Medicina Interna e in Psichiatria

Clinica Psichiatrica Prima P. Ottonello Via San Luca 92 - 40135 Bologna - Tel. 051/434059

T. Benedetti

ANALGESIA OSTETRICA MEDIANTE TECNICA IPNOTICA

Parole chiave: parto, ipnosi.

RIASSUNTO

L'Autrice propone il risultato di un lavoro relativo all'uso dell'ipnosi nella preparazione al parto. Tale tecnica si Š dimostrata molto positiva.

ANALGESIA WITH HYPNOSIS IN THE PREPARATION FOR PARTURITION

Key words: Hypnosis delivery.

SUMMARY The result obtained with hypnosis in the preparation for parturition are presented with details of the tecnique employed.

L'Autrice

Dr.ssa Tiziana Benedetti, SMIPI,

Spec. Ostetricia e Gin.,

Via Tolosano 16 48018 FAENZA (RA) tel.0546.28758

M. Barbieri, M. Catenacci

ANALGESIA E RIABILITAZIONE IN PAZIENTI MASTECTOMIZZATE

Parole chiave: mastectomia, riabilitazione, ipnosi.

RIASSUNTO

Gli Autori riferiscono i rapidi risultati positivi ottenuti in sei casi di riabilitazione di pazienti mastectomizzate in cui hanno applicato, in concorso con le normali prassi fisoterapiche, tecniche di psicologia relazionale ed ipnosi.

ANALGESIA AND REHABILITATION IN PATIENTS UNDERGOING MASTECTOMY

KEYWORDS: mastectomy, rehabilitation, hypnosis

SUMMARY

The author report rapid positive results obtained in six patients undergoing mastectomy, and rehabilitated by employing not only common physiotherapic practices, but also relation psychology techniques, and hypnosis.

Gli Autori

Maria Barbieri, SMIPI,

Terapista della riabilitazione,

Centro Clinico di Jonoforesi

Via delle Casse 4 BOLOGNA

Dr. Michele Catenacci, SMIPI,

Spec. Fisioterapia,

Via Zucchi 21 40068 SAN LAZZARO DI SAVENA (BO)

UniversitÓ degli Studi di Bologna

Policlinico S.Orsola Istituto di Anestesiologia e Rianimazione

(Direttore Prof. G.Martinelli)

G.Altimari, S.Bonarelli, S.Stanzani, C.Festa, D.Vissicchio

ISTRUZIONI DI RILASSAMENTO ASSOCIATE ALL'INDUZIONE DELL'ANESTESIA

PAROLE CHIAVE : Anestesia - Ipnosi

RIASSUNTO

Gli Autori, dopo aver brevemente esposto i motivi per i quali oggi Ŕ improponibile l'uso dell'ipnosi come unico metodo di anestesia, hanno valutato l'efficacia di alcune brevi istruzioni post-ipnotiche date durante l'induzione dell'anestesia generale. Oggetto dello studio sono stati 60 pazienti suddivisi in due gruppi di 30 di cui uno di controllo, alla fine dell'intervento e dopo tre ore Ŕ stata fatta una valutazione dello stato psichico- emozionale del paziente.

RELAXMENT INSTRUCTIONS ASSOCIATED WITH THE ANESTHESIA INDUCTION

KEY WORDS: Anesthesia, Hypnosis.

SUMMARY

The Authors, after having briefly explained their impossible motives of using hypnosis as the only form of anesthesia, considered the efficiency of certain uses of post-hypnosis given during the induction of the general anesthesia. The subjects used in the study were 60 patients divided into two groups of 30 patients each, of which one was used as a control group. Testing of the psycho-emotional state of each patient was taken at the end of the operation and three hours later.

Gli Autori

Dr. Guglielmo Altimari, SMIPI,

Via Enriquez 19 40139 BOLOGNA

M. Antonioni, B. Agnetti, C. Cantoni

PUNTI DI CONTATTO TRA IPNOSI E ANESTESIA GENERALE

Parole chiave: anestesia, ipnosi.

RIASSUNTO

Gli Autori cercano di stabilire, attraverso una revisione della letteratura, se e in che modo pu˛ ricomparire la coscienza a livello intraoperatorio. Tale stato di coscienza pu˛ essere riconosciuto ed identificato utilizzando l'ipnosi per ricostruire il vissuto soggettivo di pazienti che hanno subito un intervento chirurgico nel quale sia stato compiuto o detto qualche cosa di "allarmante".

CONTACT POINTS BETWEEN HYPNOSIS AND GENERAL ANESTHESIA

KEYWORDS: anesthesia, hypnosis

Through a review of the literature , the Authors try to find out if, and in what way the consciousness reappears during the performing of an operation. Such a consciousness state can be recognized and identified by means of hypnosis to reconstruct the personal emotions esperienced by patients who underwent a surgical operation where something "alarming" was done or said.

Gli Autori

Dr.ssa M. Antonioni, SMIPI,

Servizio Anestesia e Rianimazione

Ospedale di S. Secondo Parmense

Primario Dr. P. Sani

Dr. Bruno Agnetti, SMIPI,

Via Paradigna 67 43100 PARMA

Dr. C. Cantoni

Aiuto Divisione Urologica

Ospedale di Zona di San Secondo (Parma)

Primario Dr. D. Potenzoni

O. Pino, M. Antonioni, B. Agnetti

SORGENTI DI STRESS E BURN-OUT NEGLI ANESTESISTI-RIANIMATORI. REALTA' E PROSPETTIVE. PREVENZIONE. REVISIONE BIBLIOGRAFICA.

Parole chiave: anestesia, rianimazione, stress, burn-out.

RIASSUNTO

Un campione di 128 anestesisti Ŕ stato sottoposto al Maslach Burn-out Inventory (MBI) al fine di valutare alcune modalitÓ di risposta allo stress. I risultati indicano differenze statisticamente significative nella intensitÓ della risposta. Alla luce dei risultati vengono suggeriti strategie e meccanismi adatti per una adeguata prevenzione.

CAUSES OF STRESS AND BURN-OUT IN ANESTHETISTS- REANIMATORS. REALITY AND PROSPECTS. PREVENTION. BIBLIOGRAPHIC REVIEW.

keywords: anesthesia, reanimation, stress, burn-out.

SUMMARY

A sample of 128 anesthetists was subjected to Maslach burn-out Inventory (MBI) to evaluate ways of response to stress. The results point out statistical significative differences regarding the intensity of response. According to the results the Authors suggest strategies and procedures in order to secure an adequate prevention.

Gli Autori

Dr.ssa O. Pino

Cattedra di Psicologia Sperimentale

UniversitÓ degli Studi di Messina

Via XXIV maggio 21 MESSINA

Dr.ssa M. Antonioni, SMIPI,

Servizio Anestesia e Rianimazione

Ospedale di S. Secondo Parmense

Primario Dr. P. Sani

Dr. Bruno Agnetti, SMIPI,

Via Paradigna 67 43100 PARMA

A. Pacciolla

RICORDI E RIFLESSI CONDIZIONATI IN ANESTESIA GENERALE

Parole chiave: ricordi, riflessi condizionati, anestesia generale.

RIASSUNTO

L'Anestesia Generale non serve solo "a non far sentire il dolore": questa Ŕ solo una delle tante possibilitÓ terapeutiche. Dai risultati delle ricerche che l'Autore espone si pu˛ dedurre che l'anestesia generale deve essere considerata uno stato psicofisico "privilegiato" perchŔ‚ offre la possibilitÓ d'intervenire "terapeuticamente" sul soggetto nel suo decorso post-operatorio in almeno tre obbiettivi: a) minore uso di farmaci, quindi minore possibilitÓ d'intossicazione; b) percezione di minore dolore, per cui un recupero pi¨ sereno; c) minore tempo di ospedalizzazione, e quindi un pi¨ rapido reinserimento nel contesto sociale, familiare a lavorativo. Tutto questo Ŕ possibile se durante l'anestesia generale si somministrano al paziente delle suggestioni appropriate, che saranno efficaci anche se non consciamente ricordate, perch‚, come dimostrano i risultati di questa ricerca, i processi cognitivi rimangono comunque operante ed Ŕ possibile fissare quei riflessi condizionati che permettono il raggiungimento dei fini citati utilizzando maggiormente le risorse personali e naturali del soggetto stesso.

MEMORIES AND CONDITIONED REFLEXES IN GENERAL ANESTHESIA

KEYWORDS: memories, conditioned reflexes, general anesthesia

Summary

General anesthesia aims not only at "preventing from pain", this is just one of its several therapeutic possibilities. Results of researches carried out by the author show how general anesthesia is to be regarded as a "priviliged" psychophysical state, because it allows to act "therapeutically" on patient during his postoperative course. In this sense general anesthesia helps in reaching the following three main targets: a) lesser administration of drugs ,and as a result, lesser risk of intoxication; b) perception of lesser pain, and as a consequence, a more peaceful recovery; c) a shorter period of hospitalization, and therefore, a sooner return to society, family, and job. The above is possible whenever proper suggestions are submitted to patient during general anesthesia. These suggestions, although not consciously remembered, will be efficacious because, as prooved by results of this research, knowledge processes are always operative, and it is possible to set those conditioned reflexes enabling to reach the above aims, by exploiting further, personal, and natural resources of patient himself.

L'Autore

Prof. Aureliano Pacciolla, SMIPI,

Docente Universitario di Psicologia e Teologia

Via Sforza Pallavacini, 10 00193 ROMA tel.06.6543513-6868686

R. Zoppellari *, P. Arienti °, R. Cardelli °, A. Turati *

COSA SANNO, COSA PENSANO, COSA DESIDERANO I FAMILIARI DEI PAZIENTI RICOVERATI IN RIANIMAZIONE.

Parole chiave: rianimazione-aspetti psicologici-familiari.

RIASSUNTO

Vengono esaminate le esperienze soggettive di un gruppo di familiari di pazienti ricoverati in rianimazione mediante un questionario.Dall'analisi delle risposte dei primi 43 questionari esaminati emergono due dati fondamentali: 1) i familiari sono soddisfatti delle informazioni sulle condizioni cliniche del paziente che ricevono dai medici e dagli infermieri e delle norme che regolano le visite; 2) i familiari sentono la necessitÓ di confidarsi con figure quali lo psicologo o l'assistente sociale e/o spirituale per attenuare il loro disagio emotivo.

THE RELATIVES OF PATIENTS RECOVERED IN CLINICAL CARE DEPARTMENT : WHAT THEY KNOW, THINK, AND HOPE FOR.

Key words: critical care, psychological/ family aspects.

SUMMARY

The subjective experiences of a group of relatives of patients recovered in a Department of Critical Care have been analyzed through a questionnaire.Two main aspects come out from the answers contained in the first 43 examinated questionnaires: 1) the patients relatives are satisfy about the clinical informations coming from doctors and nurses and they agree with the restrictive rules leading the visits; 2) they ask for qualified personnel to resolve their emotional problems (psychologist,social worker).

Gli Autori:

Dr. Roberto Zoppellari

Dr. Antonio Turati

Servizio di Anestesia-Analgesia-Rianimazione

Arcispedale S.Anna

Corso Giovecca Ferrara

Dr. Paolo Arienti

Dr. Renato Cardelli

Cattedra di Clinica Psichiatrica.

UniversitÓ di Ferrara. Ferrara

U.S.L. 23 OSPEDALE NUOVO DI IMOLA

SERVIZIO DI ANESTESIA, RIANIMAZIONE E TERAPIA ANTALGICA.

Primario Dott. D. Dal Prato S.M.I.P.I. *

G. Rossi , E. Monti, G. Tarozzi *

SOSTEGNO MEDICO PSICOLOGICO AL MALATO TUMORALE

Parole chiave: dolore, tumore, ipnosi, terapia antalgica.

RIASSUNTO

Gli autori prendono in considerazione l'utilizzo della ipnosi associata alle classiche terapie farmacologiche nel paziente tumorale. Mediante l'ipnosi si pu˛ stabilire un buon rapporto medico- paziente ed ottenere un controllo pi¨ agevole di sintomi, tra cui il dolore. A tal fine presentano due casi clinici.

MEDICAL PSYCHOLOGICAL SUPPORT TO THE CANCER PATIENT.

Key words: pain, cancer, hypnosis, pain management.

SUMMARY

The authors envisage the using of hypnosis together with the usual pharmacologic approaches in cancer patient. The hypnosis make easier both physician-patient relationship, and control of symptoms such as pain. To support this thesis the authors describe two cases.

Gli Autori

Dr. Gianni Rossi, SMIPI

Dr. E. Monti

Servizio di anestesia, rianimazione e terapia antalgica.

OSPEDALE NUOVO DI IMOLA

Dr.ssa Giuliana Tarozzi, SMIPI

medico, Spec. Gin. e Ost.

Via Vivaldi 31 40026 IMOLA (BO)

SERVIZIO ANESTESIA E RIANIMAZIONE

ARCISPEDALE S. MARIA NUOVA REGGIO EMILIA

PRIMARIO PROF. C. ZECCA

A. De Cristofaro, R. Bianco, A. Leone, C. Zecca

EFFETTO PSICOLOGICO DELLA POMPA PCA PERIDURALE NELLA TERAPIA DEL DOLORE POST-OPERATORIO

Parole chiave: analgesia controllata dal paziente, effetto psicologico, STAI test, dolore postoperatorio, soddisfazione.

RIASSUNTO

Un approccio razionale al trattamento del dolore acuto postoperatorio deve considerare non solo la componente sensitiva del dolore stesso, ma anche il coinvolgimento psicologico del paziente. Questi, infatti, si trova a dover affrontare una situazione altamente destabilizzante e traumatica quale Ŕ un intervento chirurgico. Il trattamento del dolore acuto postoperatorio con PCA ha come principale finalitÓ quella di coinvolgere il paziente nel trattamento del suo dolore con una gestione autonoma della terapia analgesica. L'efficacia della metodica risiede nella sicurezza che infonde al paziente e nel suo effetto ansiolitico ed Ŕ avvalorata dal basso consumo di farmaco necessario per l'ottenimento di un soddisfacente livello analgesico. Gli Autori hanno voluto valutare l'efficacia psicologica della CADD-PCA con Marcaina peridurale in chirurgia ortopedica. Sulla base di una esperienza precedente, gli Autori hanno approfondito l'effetto psicologico sottoponendo i pazienti allo STAI per la valutazione dello stato di ansia in rapporto all'intervento chirurgico ed hanno inoltre richiesto loro una valutazione sul grado di soddisfazione raggiunto con l'applicazione di tale metodica. I risultati ottenuti confermano il basso consumo di farmaco ottenuto in precedenza; i test psicologici hanno evidenziato una riduzione dello stato di ansia ed una piena soddisfazione da parte dei pazienti.

PSYCHOLOGICAL EFFECT OF THE PCA PERIDURAL PUMP ON THE THERAPY OF POST-OPERATIVE PAIN

Key-words: patient-controlled analgesia, psychological effect, STAI test, postoperative pain, satisfaction vrs.

SUMMARY

A rational approach to the postoperative acute pain treatment

must consider not only the physically painful component of surgery but also its psychological counterpart in patients. Usually patients will undergo an emotional and traumatic experience before, during and after their operation. The treatment of acute postoperative pain through PATIENT- CONTROLLED ANALGESIA (PCA) has as its main purpose patients' involvement in self-management of their own analgesic therapy. The PCA's technical efficacy is based on the sense of security given to the patient and on its anxiety reducing effect. This can be demonstrated by the low drug consumption found necessary for a good analgesic level. The Authors evaluate the psychological effectiveness of the CADD- PCA peridural Marcaine in orthopaedic surgery. Working on the basis of previous experience they have tried to increase the psychological effectiveness of the procedure. They submitted patients to STAI, for anxiety evaluation before and after orthopaedic surgery procedure and asked them to evaluate how satisfied they were with CADD-PCA technique. The results obtained again confirm a low drug consumption. The psychological tests showed a reduction of anxiety levels and correspondently high levels of patient satisfaction.

Gli Autori

Dr.ssa Anna De Cristofaro,

Dr. Roberto Bianco,

Dr.ssa Angela Leone,

Dr. Corrado Zecca

Servizio di Anestesia e Rianimazione

Arcispedale Santa Maria Nuova

Viale Risorgimento 144 42100 REGGIO EMILIA

M. Terni

IL BAMBINO E IL DOLORE

Parole chiave: bambino, dolore.

RIASSUNTO

L'Autrice prende in esame il tema dell'esperienza del dolore nel bambino. Vengono messe in luce le peculiari modalitÓ con cui il bambino vive il dolore fisico, non soltanto diverse rispetto all'adulto, ma anche diversificate nelle varie fasce di etÓ, in rapporto allo sviluppo cognitivo ed affettivo. Vengono illustrate le ripercussioni psicologiche che il ricovero in Ospedale pu˛ avere nel piccolo paziente. Infine viene posto l'accento sulla necessitÓ di un dialogo costante e schietto tra medico e bambino relativamente all'esperienza della malattia e del dolore.

CHILD AND PAIN

KEYWORDS: child, pain

SUMMARY

The author examines pain experience in children. She points out the specific ways a child faces pain, unique in comparison to adult,and different in the various age ranges according to knowledge, and affection development; she describes the psychological effects that can affect young patient, once hospitalized. Finally she stresses the need for an uninterrupted,and open dialogue between physician and child about experience of disease , and pain.

L'Autore

Dr.ssa Maria Terni, SMIPI,

medico, Spec. Pediatria

Via Pier Capponi 57 50132 FIRENZE tel.055.589614

USSL N.8 - PRESIDIO OSPEDALIERO DI BUSTO ARSIZIO

U.O. di Anestesia e Rianimazione

Primario F.F. Dott.ssa ANNA ORRU'

S. G. Bardellini

I DISTURBI DEL SONNO NEI PAZIENTI IN RIANIMAZIONE

(CONSIDERAZIONI PRELIMINARI)

PAROLE CHIAVE: stress, ansia, depressione, disturbi del sonno, rianimazione.

RIASSUNTO

Lo scopo di questo studio preliminare Ŕ quello di sottolineare l'importanza delle componenti emotive che coinvolgono il paziente ricoverato in Rianimazione e che si manifestano principalmente attraverso sintomi di ansia e depressione. Gli aspetti molteplici che entrano in gioco nel paziente critico (dolore, di stress fisico, componenti mentali, emozionali, ambientali, familiari, ecc.), lo predispongono a sviluppare vari disturbi del sonno. Speculando sul fatto che tali disturbi possano essere espressione di una risposta modulata specifica tipica per il paziente intensivo, si pone l'accento sulla prevenzione delle cause di disagio del paziente e sulla utilitÓ di registrare lo stato psico-emotivo del paziente, tenendo conto anche del tipo di schema sonno-veglia e dei sogni. La metodologia scelta per la raccolta dei dati Ŕ volutamente semplice, a basso contenuto tecnologico (score) e ad alto livello comunicativo (intervista). Probabilmente l'analisi dei risultati, qualunque essi saranno, non potrÓ fornire conclusioni statisticamente significative n‚ definitive, ma forse questo approccio, finalizzato nello studio che Ŕ in corso, produrrÓ in s‚ il risultato di una miglior cura dei nostri pazienti.

SLEEP DISTURBANCES IN INTENSIVE CARE UNIT PATIENTS.

A PRELIMINARY REPORT

KEYWORDS: Stress, Anxiety, Depression, Sleep Disturbances, ICU.

SUMMARY

The goal of this preliminary study is to emphasize the emotional components of a stressing life-event as admission to a ICU, mainly anxiety and depression. Various aspects of the critically ill patient sharing pain, physical distress, mental, emotional and enviromental components, prone him to develop some Sleep Disturbances. Speculating that Sleep Disturbances may be, typically in ICU patients, anxiety and depression symptoms, the author suggest more attention to prevent unpleasant experiences in critically ill patients, and necessity to record emotional status paying attention to the wake-sleep pattern and dreams too. Methodology for data collection, by author opinion, must be simple and the low-technical and high-communicative possible. Probably, analysis of results, whatever may be, will give us neither statistical significant nor definitive conclusions, but we hope that this approach will produce best results in the care of our critically ill patients.

AUTORE

DR. BARDELLINI SALVATORE GIORGIO

Via Palestro, 18 - 21013 GALLARATE (VA) Tel. 0331/786278

OSPEDALE USSL N.8 - PRESIDIO OSPEDALIERO DI BUSTO ARSIZIO

U.O. di Anestesia e Rianimazione

Primario F.F. Dott.ssa ANNA ORRU'

P.za Solaro, 3 - 21052 BUSTO ARSIZIO (VA) Tel. 0331/699623 - 699624

QUALIFICA Assistente a Tempo Pieno.